Rafforzamento della stabilità del settore finanziario

27.11.2019 – Le regole sancite nella legge sulle banche hanno lo scopo di evitare che in caso di crisi le banche di rilevanza sistemica debbano essere salvate con i soldi dei contribuenti. Nel secondo rapporto di valutazione del mese di giugno 2017, il Consiglio federale è giunto alla conclusione che l’approccio normativo svizzero è appropriato per ridurre il rischio delle banche di rilevanza sistemica.

Tuttavia è stata individuata una necessità di intervento. Dal 2016 le due grandi banche Credit Suisse e UBS devono soddisfare disposizioni relative al capitale in grado di assorbire le perdite («gone concern»). Da gennaio 2019 sono applicate esigenze simili anche alle banche di rilevanza sistemica orientate al mercato nazionale (PostFinance SA, Raiffeisen e Banca Cantonale di Zurigo). A tal fine è stato tenuto conto del fatto che queste banche sono meno interconnesse e che pertanto presentano una rilevanza sistemica minore.

La modifica dell’ordinanza sui fondi propri, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2020, assicura che in caso di crisi le case madri (cosiddette «banche madri») di rilevanza sistemica a livello mondiale e le loro unità svizzere dispongano di sufficiente capitale.

 

Scheda informativa

Ulteriori informazioni

https://www.efd.admin.ch/content/efd/it/home/themen/wirtschaft--waehrung--finanzplatz/finanzsystem/rafforzamento-della-stabilita-nel-settore-finanziario.html