Il sistema fiscale svizzero

Stato: gennaio 2020

In breve

In Svizzera la sovranità fiscale originaria spetta ai Cantoni. La Confederazione può pertanto riscuotere imposte solo in misura limitata. Per via dell’autonomia tributaria, i Cantoni sono tra di loro in regime di concorrenza fiscale. Questa concorrenza incentiva l’efficienza nella fornitura di prestazioni statali e la qualità delle infrastrutture.


Particolarità del sistema fiscale svizzero

L’autonomia politico-fiscale dei Cantoni è fortemente radicata in Svizzera. La Confederazione può riscuotere imposte solo laddove la Costituzione glielo consente. Le sue competenze fiscali sono pertanto ridotte. Ancora oggi la Confederazione dispone solo di un’autorizzazione limitata nel tempo per quanto concerne la riscossione dell’imposta federale diretta e dell’imposta sul valore aggiunto. Popolo e Cantoni devono rinnovare a scadenze regolari questa competenza. L’attuale ordinamento finanziario è valido fino alla fine del 2020. Il nuovo ordinamento finanziario 2021 proroga la facoltà della Confederazione di riscuotere l’imposta federale diretta e l’imposta sul valore aggiunto fino alla fine del 2035. In occasione della votazione popolare del 4 marzo 2018 il progetto è stato accolto con un chiaro 84 per cento di voti favorevoli.

L’autonomia tributaria cantonale crea una forte concorrenza fiscale tra i Cantoni. Tuttavia, nel nostro Paese non si verifica la temuta e rovinosa corsa al ribasso delle imposte («race to the bottom»). La Confederazione e i Cantoni offrono infrastrutture di alta qualità, sulle quali il Popolo decide così come sulle imposte da riscuotere per finanziare i compiti pubblici. Inoltre la perequazione finanziaria nazionale esercita un effetto attenuante sulla concorrenza fiscale ed evita falsi incentivi.

Imposte nella concorrenza tra piazze economiche

Come tutti gli Stati, anche la Svizzera si impegna a offrire una piazza economica attrattiva con condizioni favorevoli. Alla luce delle piccole dimensioni del mercato interno, della scarsità di materie prime e delle realtà geo-topografiche, per essere interessante la Svizzera deve praticare anche una politica fiscale interessante.

L’imposizione delle imprese è un fattore importante in tal senso. Per aumentare l’attrattiva della piazza fiscale svizzera e per uniformarsi agli standard internazionali, sono previsti adeguamenti dell’imposizione delle imprese. Nella votazione del 19 maggio 2019 il Popolo ha quindi accolto chiaramente la legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA) con il 66,4 per cento di voti favorevoli che è entrata in vigore il 1°gennaio 2020. Il progetto nasce dalla necessità di abrogare i regimi fiscali in vigore che non sono più compatibili con le norme internazionali.

L’imposizione delle imprese non è affatto l’unica ragione dell’attrattiva della Svizzera. Sono elementi importanti per l’attrattiva della piazza economica svizzera anche la modernità delle infrastrutture, una manodopera qualificata, flessibile e plurilingue, una forte capacità di risorse per lo sviluppo e la ricerca, un diritto del lavoro flessibile, un’imposizione moderata delle persone fisiche e le convenzioni per evitare le doppie imposizioni con i principali partner economici.

https://www.efd.admin.ch/content/efd/it/home/themen/steuern/steuern-national/il-sistema-fiscale-svizzero/fb-schweizer-steuersystem.html