L’organo di coordinamento approva le raccomandazioni concernenti il Progetto fiscale 17

Berna, 01.06.2017 - L’organo di coordinamento composto da rappresentanti della Confederazione e dei Cantoni ha approvato all’attenzione del Consiglio federale le raccomandazioni per un Progetto fiscale 17 (PF17) equilibrato, ritenendo urgente l’adozione e l’attuazione di un nuovo progetto di riforma dell’imposizione delle imprese.

Tra marzo e maggio l’organo di coordinamento ha tenuto complessivamente cinque sedute. A una di queste sono stati invitati anche rappresentanti delle città e dei Comuni, in modo da includere nelle raccomandazioni anche le richieste comunali.

Oltre a ciò, per l’elaborazione del PF17 sono state svolte diverse consultazioni con partiti, associazioni dell’economa e rappresentanti dei lavoratori. Tutte le parti hanno accolto favorevolmente l’orientamento dato al PF17, che contiene i tre obiettivi seguenti:

  • garanzia dell’attrattiva della piazza economica;
  • accettazione internazionale;
  • redditività del gettito fiscale.

In tale contesto il PF17 va strutturato nel modo più equilibrato possibile. Infatti, sono previste nuove norme fiscali speciali piuttosto restrittive e agli interessi delle città e dei Comuni deve essere attribuita maggiore importanza.

L’organo di coordinamento raccomanda al Consiglio federale i seguenti elementi fondamentali sotto forma di un pacchetto globale equilibrato:

  • patent box: introduzione di un patent box obbligatorio a livello cantonale secondo lo standard dell’OCSE;
  • deduzioni per la ricerca e lo sviluppo: l’ulteriore deduzione per i costi di ricerca e sviluppo non deve superare il 50 per cento dei costi effettivi. Le deduzioni devono essere incentrate prevalentemente sulle spese per il personale;
  • sgravio massimo: lo sgravio fiscale dell’utile conseguito mediante i due strumenti menzionati più sopra non deve superare il 70 per cento. In questo modo il margine di manovra di sgravio è più limitato rispetto a quanto previsto nella Riforma III dell’imposizione delle imprese; 
  • imposizione parziale dei dividendi: l’imposizione parziale dei dividendi per partecipazioni qualificate (almeno il 10 % del capitale) deve ammontare al 70 per cento a livello di Confederazione e ad almeno il 70 per cento a livello cantonale e comunale;
  • perequazione verticale: i Cantoni trattengono il 21,2 per cento del prodotto dell’imposta federale diretta anziché il 17 per cento;
  • clausola per la considerazione dei Comuni legata all’aumento della quota dei Cantoni all’imposta federale diretta;
  • assegni familiari: si intende aumentare di 30 franchi l’importo minimo degli assegni per i figli e di formazione. Gli assegni per i figli ammonterebbero dunque ad almeno 230 franchi e gli assegni di formazione ad almeno 280 franchi.

I Cantoni hanno tempo fino alla decisione in merito al PF17 per rendere noti i loro piani sull’attuazione a livello cantonale al fine di rafforzare la trasparenza del progetto.

Ulteriore modo di procedere

Nel corso del mese di giugno il Consiglio federale deciderà in merito ai parametri. Successivamente il Dipartimento federale delle finanze (DFF) elaborerà un progetto da porre in consultazione. La consultazione dovrebbe durare fino a dicembre 2017. L’adozione del messaggio all’attenzione del Parlamento è prevista per la primavera del 2018.

Secondo l’organo di coordinamento è fondamentale attuare rapidamente il progetto a livello cantonale. I Cantoni devono pertanto portare avanti i loro progetti di attuazione cantonali contestualmente al progetto della Confederazione. Di conseguenza sono costretti a ridurre i termini degli iter legislativi abituali, un punto che l’organo di coordinamento ritiene necessario vista l’urgenza del progetto.


Indirizzo cui rivolgere domande

Roland Meier, portavoce DFF
Tel. +41 58 462 60 86, roland.meier@gs-efd.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.efd.admin.ch/content/efd/it/home/dokumentation/nsb-news_list.msg-id-66912.html