Il Consiglio federale licenzia il messaggio concernente l’introduzione dello scambio automatico di informazioni a fini fiscali con l’Australia

Berna, 18.11.2015 - In data odierna il Consiglio federale ha licenziato il messaggio concernente l’introduzione dello scambio automatico di informazioni relative a conti finanziari con l’Australia e lo ha sottoposto per approvazione alle Camere federali. Il relativo decreto federale è stato oggetto di una procedura di consultazione tenutasi dal 29 aprile 2015 al 19 agosto 2015. La maggior parte dei partecipanti alla consultazione ha accolto favorevolmente l’avamprogetto.

Sempre che le procedure di approvazione in Svizzera e in Australia si concludano in tempo utile, l’introduzione dello scambio automatico di informazioni tra la Svizzera e l’Australia è prevista per il 1° gennaio 2017 e i primi dati verrebbero scambiati dal 2018. A tal proposito il 3 marzo 2015 la Svizzera e l’Australia hanno firmato una dichiarazione congiunta.

Da un punto di vista giuridico entrambi gli Stati effettuano lo scambio automatico di informazioni fondandosi sull’Accordo multilaterale tra autorità competenti sullo scambio automatico di informazioni relative a conti finanziari («Multilateral Competent Authority Agreement»; MCAA). Questo progetto è attualmente in fase di discussione in Parlamento.

Entrambe le Parti ritengono sufficienti le norme concernenti la confidenzialità e la protezione dei dati previste dall’altro Stato. In particolare in ambito di protezione dei dati, l’Australia dispone di una legislazione soddisfacente che garantisce protezione in merito al trattamento dei dati delle persone interessate e concede loro importanti diritti. Da parte sua l’Australia ha approntato una procedura di regolarizzazione per i propri contribuenti che permette di normalizzare la loro situazione fiscale a condizioni vantaggiose. Infine, l’Australia si è dichiarata pronta a tenere colloqui sulla possibilità di migliorare l’accesso al mercato per i fornitori svizzeri di servizi finanziari.

Il progetto passa ora al Parlamento per approvazione.

Dopo consultazioni con le commissioni parlamentari competenti e i Cantoni, l’8 ottobre 2014 il Consiglio federale ha approvato i mandati negoziali per l’introduzione del nuovo standard globale per lo scambio automatico di informazioni a fini fiscali con gli Stati partner. In seguito sono stati avviati dei negoziati con questi Stati. Il 19 novembre 2014 il Consiglio federale ha firmato il MCAA. Con la sottoscrizione dell’Accordo multilaterale non è stato definito con quali Paesi deve essere attuato lo scambio automatico, poiché l’attivazione bilaterale con i singoli Stati deve essere sottoposta all’Assemblea federale per approvazione, come nel presente caso dell’Australia.


Indirizzo cui rivolgere domande

Beat Werder, Comunicazione SFI,
tel. +41 58 469 79 47, beat.werder@sif.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.efd.admin.ch/content/efd/it/home/dokumentation/nsb-news_list.msg-id-59524.html