Il Consiglio federale prende atto del rapporto finale del gruppo di esperti per il futuro del trattamento e della sicurezza dei dati

Berna, 10.09.2018 - Nella sua seduta del 5 settembre 2018, il Consiglio federale ha preso atto del rapporto finale del gruppo di esperti per il futuro del trattamento e della sicurezza dei dati. Il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) è stato incaricato di analizzare, entro la metà del 2019 e in collaborazione con tutti i dipartimenti interessati, le 51 raccomandazioni formulate dal gruppo di esperti e di sottoporre i lavori successivi al Consiglio federale per decisione.

Il gruppo di esperti interdisciplinare, istituito dal Consiglio federale per la durata tre anni e composto di rappresentanti del mondo scientifico, dell’economia e dell’Amministrazione federale, ha redatto un esauriente rapporto sul futuro del trattamento e della sicurezza dei dati. In esso, il gruppo di esperti presieduto dall’ex consigliera nazionale Brigitta M. Gadient ha studiato a fondo alcune questioni relative allo sviluppo del trattamento dei dati sotto il profilo tecnologico, economico e politico, agli effetti per la società e l’economia della Svizzera nonché alla solidità del quadro giuridico. Tutte le considerazioni del rapporto sono espresse nell’ottica della trasformazione digitale, che oggigiorno sta pervadendo tutti gli ambiti della vita.

Le raccomandazioni sono incentrate su tematiche come la sicurezza del trattamento dei dati, la protezione della sfera privata, l’autodeterminazione informazionale e il valore dei dati. Inoltre il rapporto tratta, in specifici capitoli di approfondimento, temi particolari quali la tecnologia blockchain, il ruolo dell’etica e l’importanza degli algoritmi. Il rapporto comprende 51 raccomandazioni che vertono soprattutto su sfide giuridiche, tecniche e politiche. Il Consiglio federale ha incaricato il DATEC di analizzare il rapporto entro la metà del 2019 in collaborazione con i dipartimenti interessati e di chiarire l’ulteriore modo di procedere. Se possibile, le raccomandazioni giudicate urgenti devono essere attuate prima di tale scadenza.


Indirizzo cui rivolgere domande

Arié Malz, responsabile della segreteria del gruppo di esperti
Tel. +41 58 469 50 02, arie.malz@gs-efd.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.efd.admin.ch/content/efd/it/home/dokumentation/nsb-news_list.msg-id-72083.html