Valutazione fiscale delle start up

Berna, 08.12.2017 - In occasione della sua seduta del 8 dicembre 2017 il Consiglio federale ha preso atto del rapporto sulla valutazione delle nuove imprese, stilato dal gruppo di lavoro sulle start up. Il gruppo di lavoro raccomanda un adeguamento della circolare della Conferenza svizzera delle imposte che regola la valutazione del patrimonio delle imprese non quotate in borsa.

Nell’ambiente politico ed economico sono state sollevate critiche alla determinazione del valore patrimoniale delle imprese non quotate in borsa, che fondamentalmente corrisponde al valore pagato per le azioni nella fase di finanziamento. Questo potrebbe comportare dei problemi finanziari per i titolari di azioni delle start up. Nel suo rapporto, il gruppo di lavoro sulle start up raccomanda di prevedere eccezioni a questa regola in singoli casi motivati. Ciò dovrebbe essere stabilito esplicitamente nella pertinente circolare della Conferenza svizzera delle imposte.

Per quanto riguarda l’imposta sul reddito dovuta sulle partecipazioni di collaboratore, il gruppo di lavoro non individua alcuna necessità di intervento.

Alcuni attori attivi nel campo politico ed economico hanno inoltre espresso dubbi sul limite temporale applicato al riporto delle perdite. Attualmente, le perdite possono essere riportate al periodo fiscale successivo per sette anni. Questo limite temporale potrebbe precludere alle start up la detrazione delle perdite iniziali. Qualora si decidesse di derogare al vigente principio del periodo di sette anni per la compensazione delle perdite, il gruppo di lavoro raccomanda di esaminare tale possibilità esclusivamente per le start up, prevedendo un’imposta minima e mantenendo comunque un limite temporale, superiore rispetto all’attuale, per il riporto delle perdite.

Il gruppo di lavoro sulle start up ha riunito rappresentanti dell’Amministrazione federale delle contribuzioni e rappresentanti di diversi Cantoni. Il suo compito consisteva nel cercare soluzioni per ottimizzare l’imposizione delle start up rispettando tuttavia il margine di manovra dei Cantoni in base al principio federalista.


Indirizzo cui rivolgere domande

Patrick Teuscher, capo della Comunicazione, Amministrazione federale delle contribuzioni AFC
tel. +41 58 464 90 00, media@estv.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.efd.admin.ch/content/efd/it/home/dokumentation/nsb-news_list.msg-id-69165.html