Dipartimento federale delle finanze DFF

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore

Versione stampa Stampa | dividere: Icon Facebook Icon Twitter Icon Google+ Icon LinkedIn 


La Svizzera e il Regno Unito firmano una Convenzione in ambito fiscale

Berna, 06.10.2011 - In data odierna la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf e il ministro britannico per le questioni fiscali David Gauke hanno firmato a Londra una convenzione in ambito fiscale che, per le persone domiciliate nel Regno Unito, prevede il pagamento a posteriori di un’imposta sulle loro attuali relazioni bancarie in Svizzera. Al riguardo esse possono effettuare un pagamento unico d’imposta oppure dichiarare i loro conti. I futuri redditi e utili dei capitali di clienti bancari britannici in Svizzera saranno assoggettati a un'imposta liberatoria, il cui provento sarà trasferito dalla Svizzera alle autorità britanniche. Con la convenzione i due Paesi intendono inoltre migliorare l’accesso ai reciproci mercati per i fornitori di servizi finanziari. La convezione deve essere approvata dai Parlamenti di entrambi gli Stati e dovrebbe entrare in vigore all'inizio del 2013.

La convenzione riflette il buon esito dei negoziati, poiché soddisfa in equa misura gli interessi e le esigenze di entrambi gli Stati. La Convenzione in ambito fiscale firmata dalla Svizzera e dal Regno Unito della Gran Bretagna e dell'Irlanda del Nord rispetta, da un canto,  la tutela della sfera privata dei clienti bancari disciplinata in Svizzera e, dall'altro, garantisce il soddisfacimento di pretese fiscali giustificate delle autorità britanniche. Con la Convenzione i due Paesi intendono inoltre migliorare l'accesso ai reciproci mercati per i fornitori di servizi finanziari.

La convenzione in ambito fiscale tra la Svizzera e il Regno Unito è impostata in maniera analoga a quella con la Germania, firmata il 21 settembre 2011. Le aliquote fiscali per la regolarizzazione del passato sono identiche. Le differenze sono dovute essenzialmente ai diversi regimi tributari e riguardano in particolare l'ammontare delle aliquote fiscali su redditi futuri e le particolarità del diritto procedurale.

Entrambe le parti convengono che, per l'effetto esplicato, nel quadro dei redditi da capitali il sistema concordato equivale a lungo termine allo scambio automatico di informazioni.

La Convezione deve essere approvata dai Parlamenti di entrambi gli Stati e dovrebbe entrare in vigore all'inizio del 2013.

Con la firma di entrambi i ministri delle finanze viene anche pubblicato il testo integrale della Convenzione.

Con le nuove convenzioni in ambito fiscale firmate con la Germania e la Gran Bretagna, la Svizzera consolida la sua politica in materia di mercati finanziari, che è finalizzata alla gestione di patrimoni in regola con le legislazioni tributarie. Tutto questo crea certezza del diritto e a lungo termine rafforza la competitività e la reputazione della piazza finanziaria svizzera.

Pubblicato da

Dipartimento federale delle finanze
Internet: http://www.dff.admin.ch/it

Dipartimento federale delle finanze DFF
info@gs-efd.admin.ch | Basi legali
http://www.efd.admin.ch/dokumentation/medieninformationen/00467/index.html?lang=it